Pubblicato da: ruotenelvento | ottobre 2, 2012

KITE BUGGY: UN AUTUNNO CHE PUO’ VALERE UNA PRIMAVERA

Riusciranno i nostri riders a uscire dalle nebbie di una disciplina dai contorni ancora indefiniti?

Ottobre dunque ha tutte le intenzioni di regalarci due raduni su in vetta al Monte Petrano carichi di spunti interessanti: il primo è già qui,  PWE dal 5 al 7, e poi l’Oktoberfest dal 19 al 21. Dal punto di vista tecnico ci saranno molte novità da provare, soprattutto per quel che riguarda i kite. La locandina del Petrano Wind Experience dice già molto, con i gonfiabili ad insidiare il tradizionale dominio terrestre dei cassonati. Tra le vele in test ci sarà il foil del momento, quel Kitech che grazie anche all’abilità di Marco Calbucci sta conquistando ampie fette di mercato nel settore delle ali da vento leggero (ruotenelvento si era occupato a maggio del video del 19, impegnato proprio in questi giorni e proprio con Calbucci ai Mondiali Race al Poetto). Debutta infine sul pianoro il Rapace – celle aperte, ultima creazione dei due fenomeni dello snowkite Chasta e Jerome Josserand – che sarà disponibile con un Condor 8 metri.

Ma le due manifestazioni su quella che fin dagli anni ’90 è stata la culla del kitebuggy nazionale potrebbero portare novità che vanno ben oltre materiali e boe disposte a triangolo. Di chiacchiere se ne sono fatte tante, da quelle spensierate davanti a un bicchiere di vino a quelle più carbonare come la discussione riservata e segretissima (ma tanto a conoscenza di tutti😉 ) che su foillia a fine 2009 /primi mesi del 2010 portò vicinissimi alla definizione di uno Statuto comune a tutte le discipline del powerkite. Senza dimenticare le altre iniziative – come l’AKBLI promossa da Nicola Marozzi che raccoglieva nel suo sito più o meno tutto lo scibile buggystico – che in finale si sono rivelati poco concrete per la mancanza di qualcuno che con volontà e determinazione si prendesse la responsabilità (e relativi sbattimenti) di arrivare fino in fondo. Come vanno le cose si sa: bisogna dedicare tempo, a volte denaro, mantenere elevato il livello d’entusiasmo, immergersi nelle carte mentre magari fuori ci sono 20 kn laminari,  lottare contro resistenze anche inconscie (non tutti gradiscono l’adeguarsi a una normativa, come dimostra la recente storia delle “targhe” e delle lycre per il kitesurf a Fiumicino e dintorni). E’ probabile che oggi i tempi siano finalmente maturi, diversi elementi stanno accelerando la situazione. Primo: l’evoluzione dei riders nazionali, con un nucleo di gente molto cazzuta che ha mollato (o sta mollando) il buggyno per l’heavy metal, piloti che in anni di buggy-trip all’estero hanno acquisito la sicurezza di girare anche nelle condizioni più difficili. Secondo: la disponibilità di ALMENO uno spot – Macchiareddu, ovviamente – sul quale è possibile disputare un Campionato Italiano senza tutte le limitazioni del Petrano (spazio ridotto) o di Cervia e Castiglione (con quel vento un pò così). Terzo: un comune sentimento di ingarellamento culminato nella partecipazione italiana ai Mondiali Classe 8 a Cherrueix e che in casa alimenta una continua sfida tra piloti “storici” e nuovi arrivati. Quarto: la comparsa di un rider carismatico in grado di trascinare il kitebuggy verso una solida associazione di categoria. Abile organizzatore – suo il merito del successo dei Raduni Powerkite prima a Castiglione e poi sul Petrano – Enrico Cortona non è solo un rider completo che pratica tutte le discipline, ma mostra anche un approccio sistemico alla faccenda dal momento che è anche istruttore (perché verrà il momento anche delle licenze, delle scuole, di far crescere le nuove leve) e sa perfettamente come si fa comunicazione. E attorno ad Enrico si possono coagulare le energie di tutti gli altri appassionati con in prima linea Dario Nalini, fresco di Mondiali, che ha lanciato un referendum sul forum del Bilancino sulla disponibilità a collaborare per la creazione di un Campionato Italiano. Tutte le carte teoricamente in regola, vediamo se la primavera comincia da qui.


Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Categorie

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: