Pubblicato da: ruotenelvento | ottobre 25, 2012

LA STORIA DEL KITESURF – FLYSURFER a ZANZIBAR 1890

Mentre sono costretto ad accontentarmi di aver trovato un catalogo della Peter Lynn del 2001 (con l’ARC, il WATERFOIL, il C-QUAD, il PEEL e dei bellissimi cerchi in metallo a 3 razze per i buggy),  mio cugino Manfred – che studia a Kiel – ha scovato in una libreria antiquaria una delle più antiche testimonianze della pratica del kiteboarding. Sembrerebbe inoltre trattarsi di una prova degli esperimenti promossi negli ultimi decenni dell’Ottocento dalla Marina Imperiale tedesca in collaborazione con la FLYSURFER. Il dipinto (su tavoletta di mogano, circa 20 x 30) fissa un momento importante nella storia di Zanzibar, quando la Germania cede alla Gran Bretagna il controllo dell’arcipelago situato nell’Oceano Indiano. In primo piano la fregata corazzata Friederich der Grosse di scorta a un FLYSURFER di grossa metratura – probabilmente un 21 o addirittura un 23 – abbinato a una monodirezionale armata di cannone da 37 mm,  sullo sfondo una pirocorvetta della Royal Navy, pronta a rilevare quell’autorità che abbandonerà solo nel 1963. Nel riquadro la bandiera della Marina Imperiale e lo stemma dello Schutzgebiet Deutsche-Ostafrika, il protettorato tedesco dell’Africa Orientale. E proprio ora che sta per uscire la 4. edizione dello Speed, è importante conoscere le origini dell’ala più venduta per l’ULW. No?


Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Categorie

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: