Pubblicato da: ruotenelvento | gennaio 17, 2014

COME COSTRUIRE UN LONGSKATE – seconda parte

Comincia la parte più divertente, quella in cui le manine plasmano la materia: che è inerte e che ti accetta docilmente se ti comporti con rispetto.

LONGSKATE 4 08

E’ metà gennaio e fa 15°, mortacci, pare primavera: sole, musica che ti piace in cuffia, lavorare con lentezza

Una bella sgrossata con cartavetrata da 60 e già la tavola prende un altro aspetto. Non sono contrario al frullino (o smerigliatrice) per lavorare il legno, ma magari lo uso dopo, per certi lavoretti di fino.

LONGSKATE 4 09

Se 18 mm di multistrato sono perfetti per una 130 x 25, in questa 115 x 24 cominciano a farsi sentire: per me siamo al limite come spessore, c’è il rischio che la tavola risulti troppo tozza: quindi oltre alla solita stondatura dei bordi do un’alleggerita bella decisa con il frullino solo alla carena, non in coperta perché certo che il grip più esteso è meglio è.

LONGSKATE 4 012

Quindi approfitto anche per trapanare i fori per i truck. Centro il carrello sulle linee di mezzeria che avevo tracciato prima di cavare la tavola fuori dalla massa grezza e quadrata di multistrato e tenendo forte il truck vado di trapano. Per un lavoretto preciso va messa una tavoletta di legno dalla parte opposta, altrimenti se non trova contrasto la punta sfragne schegge.

LONGSKATE 4 011

La tavola in teoria sarebbe già pronta a ricevere un paio di mani di vernice protettiva, MA…


Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Categorie

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: